• Ettore Sansavini: un uomo venuto dal futuro

    Posted on novembre 4, 2014 by in Medicina e Salute

    Il segreto di un successo annunciato

    Se si dovesse descrivere l’attività professionale di una persona in poche parole, per Ettore Sansavini queste parole sarebbero lungimiranza e passione. Due delle caratteristiche che da sempre accompagnano la vita e la carriera di un uomo che ha fatto di un percorso professionale un indiscutibile successo.

    ettore-sansavini-5

    Originario di Forlì, quello che oggi è un grande imprenditore nel campo della sanità privata in Italia, sarebbe definito dagli americani un self made man, un uomo che si è fatto da solo, grazie a una passione che gli ha permesso di realizzare un sogno: creare un network di strutture sanitarie d’eccellenza di alta specialità, GVM Care & Research, non solo sul territorio nazionale, ma anche all’estero, per rispondere alle esigenze del paziente, elemento centrale del suo progetto ambizioso.

    Ettore Sansavini, oggi 70enne, può dire di aver realizzato un sogno in cui ha investito passione ed energie per oltre 40 anni. Grazie alle sue intuizioni e alla sua lungimiranza, è riuscito a realizzare la sua idea imprenditoriale, precorrendo i tempi e costruendo pezzo dopo pezzo il futuro di una holding di successo.

    La sfida imprenditoriale

    Partito negli anni ’60 con un diploma di ragioniere in tasca, Ettore Sansavini cominciò a lavorare come impiegato in una piccola clinica, ma fu solo dieci anni più tardi, nel 1973, che ricevette il suo primo incarico importante in ambito sanitario, quello di dirigere la Casa di Cura Villa Maria di Cotignola, all’epoca in costruzione.

    Il segreto del successo imprenditoriale di Ettore Sansavini è stato sicuramente quello di prefiggersi obiettivi ambiziosi e di aver richiesto a questo scopo la collaborazione di professionisti di fama, riconosciuti e stimati in ambito medico. Un’équipe di medici eccellenti che, pionieri in branche della medicina come la Cardiochirurgia, hanno fatto di una piccola struttura privata una struttura sanitaria di attrazione per quanti in quegli anni ricercavano il meglio in fatto di cure mediche.

    Villa Maria, oggi Maria Cecilia Hospital, di cui Sansavini divenne proprietario nel 1989, ha rappresentato un trampolino di lancio per un’attività sanitaria proficua e soddisfacente. Dal 1996, anno in cui la clinica ha ottenuto l’accreditamento con il Sistema Sanitario Nazionale, si è proposta come struttura sanitaria di alta specialità, permettendo all’imprenditore di vincere la sua sfida personale: integrare il servizio sanitario pubblico con una valida offerta privata.

    Da Villa Maria al GVM Care & Research

    I successi imprenditoriali ottenuti in campo sanitario con l’esperienza di Villa Maria hanno permesso a Ettore Sansavini negli anni successivi di dar vita a un gruppo di strutture sanitarie dislocate in diverse regioni italiane e all’estero. Oggi quel gruppo con sede a Lugo, in provincia di Ravenna, è diventato GVM Care & Research, un importante network di strutture moderne, dotate di tecnologie d’avanguardia, in cui il benessere e la salute del paziente sono gli elementi base. Attualmente il gruppo comprende più di 30 strutture tra case di cura e poliambulatori specialistici, oltre che in Italia anche in Albania, Polonia e Francia, con una disponibilità di posti letto pari a 1700 unità e circa 5000 dipendenti.

    terme-di-castrocaroIn quest’impresa gli investimenti da parte di Ettore Sansavini sono stati notevoli sia in termini economici che di energie profuse. È per questo che GVM Care & Research oggi è una grande realtà che affianca all’offerta sanitaria privata anche l’attività di ricerca scientifica, il settore biomedicale e le cure termali (con l’acquisizione di Ettore Sansavini delle Terme di Castrocaro nel 2003).

    Nel corso degli anni Ettore Sansavini per i suoi meriti è stato insignito di diversi riconoscimenti personali. Nel 1995 il comitato scientifico internazionale del Centro Pio Manzù gli ha assegnato la Medaglia della Presidenza della Repubblica, mentre l’anno successivo gli è stata conferita la Croce di Grande Ufficiale del Sovrano Ordine di Malta. Nel 1999 nel settore Finance è stato finalista del premio “Imprenditore dell’anno”, mentre nel 2003 dall’Associazione Famiglia Romagnola gli è stato assegnato quello di “Romagnolo dell’anno”.

    Attualmente Ettore Sansavini, oltre ad essere Presidente di GVM Care & Research, è membro della Commissione Sanità di Confindustria dell’Emilia Romagna, del Comitato Esecutivo AIOP nazionale e coordinatore della Commissione Alta Specialità Alta Complessità.

    L’intramontabile passione per la ricerca scientifica

    fondazione-ettore-sansaviniL’obiettivo di migliorarsi continuamente e fornire al paziente servizi sanitari di qualità ha portato Ettore Sansavini a credere in un progetto di ricerca scientifica e a realizzare una fondazione intitolata a suo nome. Scopo della Fondazione Ettore Sansavini, impegnata dal 1998 nella ricerca clinica, è quello di sperimentare nuove metodologie di cura, impiegando strumentazioni innovative, per garantire al paziente la mini-invasività dei trattamenti. Gran parte della ricerca scientifica si concentra nel campo delle malattie cardiovascolari, ritenute oggi la principale causa di morte nel mondo.