• Tratti salienti nel trading CFD

    Posted on luglio 15, 2015 by in Servizi

    Il trading online ha avuto molto successo negli ultimi anni in quanto modo per avere dei guadagni in tempi brevi e con la possibilità dei trader di gestire in modo autonomo i rischi. Fin dagli esordi del trading nei mercati finanziari italiani, il forex, o mercato delle valute, ha avuto maggiori riscontri in quanto è il settore più conosciuto e proprio per questo le persone si sentono più a loro agio. Nonostante questo nel tempo sempre più trader anche per diversificare gli investimenti si stanno dedicando al trading CFD. Ecco i tratti salienti.

    CFD e contratti in borsa

    Differenze e vantaggi

    CFD è la sigla di Contract For Difference che tradotto vuol dire contratto per differenza. Il nome è dovuto al fatto che si investe sulla differenza di prezzo tra il momento dell’apertura della posizione e il momento della chiusura, la base su cui si opera sono le azioni.

    Il successo del trading CFD è dovuto al fatto che il mercato azionario ha sempre avuto una forte attrattiva, ma allo stesso tempo richiede, nel mercato tradizionale, l’esborso di somme abbastanza elevate e non alla portata di tutti, impegnando poi le risorse per tempi medio-lunghi. Tutto cambia con il trading CFD in quanto operando semplicemente sulla differenza di prezzo tra due momenti distinti, che possono essere anche molto ravvicinati, non richiede l’esborso per l’acquisto del pacchetto azionario.

    Un altro vantaggio è rappresentato dal fatto che il trading CFD, a differenza dei mercati tradizionali, non richiede il pagamento dell’imposta di bollo. Come anche nel forex per operare con i CFD occorre registrarsi presso un broker online ed aprire un conto ed è un mercato disponibile 24 ore al giorno per 5 giorni la settimana.

    Rischi con il trading CFD
    Guadagnare con trading CFD

    Elementi da valutare

    Per fare trading CFD profittevole è necessario studiare i mercati di riferimento, ad esempio se si decide di investire sulle azioni della società X è bene cercare informazioni sulle attività della stessa e sulla solidità patrimoniale in modo da riuscire ad intercettare domanda e offerta delle relative azioni e capire come possono muoversi i valori.

    Il trading CFD permette anche l’utilizzo delle opzioni binarie, in questo caso il trader deve scegliere tra due opzioni e fin da subito sa quel potrebbe essere l’eventuale ricavo.

    Rischi con il trading CFD

    Il rapporto di leva

    Il trading CFD, come ogni operazione di investimento finanziario, comporta dei rischi in quanto sono possibili delle perdite, per questo motivo è opportuno iniziare prima con un conto demo e in seguito con piccole somme in modo da capire il funzionamento e la possibile entità delle perdite.

    In tale contesto non si deve sottovalutare l’importanza del rapporto di leva: introdotto nel trading online fin dagli esordi è un meccanismo che permette di moltiplicare i guadagni e quindi di avere un buon riscontro economico anche investendo poco. Il rapporto di leva però non opera solo per i guadagni ma anche per le perdite.

    Il leverage applicato è molto importante anche nella scelta del broker finanziario, infatti non tutti applicano lo stesso rapporto e se lo stesso è troppo elevato c’è il rischio in breve tempo e con poche operazioni di bruciare il patrimonio. Ad esempio se il broker applica un leverage 1:1000 investendo un euro è come se ne fossero stati investiti 1000, ciò è positivo nel caso di operazioni andate a buon fine, ma molto negativo in caso di perdite.